mercoledì 9 agosto 2017

Necessità del lavoro sociale oggi #2

Il 28 aprile 2017 a Milano ho portato come contributo alla Notte del Lavoro Narrato la necessità di andare oltre la dicotomia di #profit e #noprofit quando si parla di #terzosettore:

occorre trovare nuove strade sostenibili, anche economicamente perché se non è più sostenibile che il Terzo Settore sia esclusivamente noprofit: 
è necessario trovare soluzioni che non tolgano la centralità dell'uomo nei contesti lavorativi come accade (o dovrebbe accadere) nella cooperazione sociale e dell'associazionismo ma che siano economicamente solide.
Dove ne ho parlato?
La Notte del Lavoro Narrato che abbiamo organizzato come Associazione Metas in collaborazione con Trae Italia a Milano: nel pomeriggio abbiamo coinvolto colleghi che hanno portato esperienze di Lavoro Ben Fatto in ambito educativo mentre la sera abbiamo cercato esperienze di medicamento tra profit e no profit che tenessero la dimensione dell'uomo al centro del proprio lavoro.

In questa sede sono state presentate esperienze di lavoro sociale sostenibile dove l'intervento pubblico e privato si incontrano. Nell'ebook che potete scaricare qui trovate tutte queste storie. Buona lettura!
Grazie a Zero5 Laboratorio di Utopie Metropolitane per lo spazio e a tutti i relatori intervenuti: Roberto Salvato, Vania Rigoni, Massimiliano Pensa, Paola Lancetti, Vincenzo Russo, Marco Muzzi, Manuela Fedeli e Riccardo Cesco, Davide Locastro, Christian Uccellatore, Alessandro Donadio, Cristina Crippa con la conduzione di Monica Cristina Massola.
e grazie a Vincenzo Moretti che ha ideato l'iniziativa diffusa su tutto il territorio nazionale (con qualche puntata all'estero) giunta alla 4° edizione.
#lavoronarrato